Wowe
16 November 2020
 

Maurizio Camatta


Una breve biografia

Pittore informale che si concentra sulla rappresentazione della natura e dei suoi fenomeni, Maurizio Camatta nasce a Polla nel 1966, da padre veneto e madre salernitana: i colori intensi di questi paesaggi sono imprescindibili per la sua opera in cui, partendo dall’astratto, propone un’iconografia del paesaggio a larghe visioni totalizzanti.

Dopo aver frequentato gli insegnamenti di Antonio Pizzolon, in cui sperimenta diverse tecniche artistiche, incluso l'affresco, negli anni 90 è allievo di Thomas Langhe all'accademia d'Arte di Bad Reichenhall, in Baviera. dal Maestro tedesco deriva la concezione della pittura come spasmodica danza che culmina in un'opera in grado di captare l'attenzione dello spettatore.

Ha partecipato a molte esposizioni internazionali, esponendo, tra le altre città, a Londra, New York, Lima, Seoul e San Pietroburgo.


La natura indicibile

PAOLO LEVI

Trovarsi di fronte all’opera di Maurizio Camatta significa esserne attratti all’interno, per immergersi in un magma cromatico che, mosso da un’intima spinta dinamica, sembra abbandonare il piano del supporto per stabilire uno stretto rapporto con la dimensione cosmica di un caos primigenio. Microcosmi, esplosioni stellari, universi oceanici compongono l’identità di questi lavori, espressi in un’astrazione densamente materica, che coglie la potenza e la totalità di un paesaggio vivido e intensamente perturbato, dove l’acqua, il fuoco e il vento sembrano scuotere un mondo ancora primordiale, ma ricco di linfe vitali e di presagi."


Il colore emerge come appunto veloce: schizzi, linee e pennellate la cui purezza si fa terra, mare, cielo.

Paolo Levi

Sfoglia la gallery
ART & MORE

I nostri artisti

  • Date
    17 November 2020
    SCULTORE
    Scultore che predilige la rappresentazione del nudo con chiare ascendenze classiche nella fusione in bronzo. Le sue donne, dalle linee sinuose e dai nomi mitologici, si avvicinano alla realtà in punta di piedi. L’artista intende la propria scultura come mezzo per raffinare lo sguardo e lo spirito.
  • Date
    17 November 2020
    PITTORE E SCULTORE
    Protagonista delle sue opere è l’onirico, inteso come il racconto di atmosfere tra il sonno e la veglia. Nelle tonalità e nelle imprevedibili scenografie dei suoi dipinti si ritrova l’esperienza veneta, a cui ha unito la tradizione metafisica e surreale derivata dalla formazione nelle Fiandre.
  • Date
    16 November 2020
    PITTORE
    Pittore informale che si concentra sulla rappresentazione della natura e dei suoi fenomeni. Anche attraverso la tecnica del dripping, partendo dall’astratto propone un’iconografia del paesaggio a larghe visioni totalizzanti, ricordando quanto la natura possa essere imprevedibile.
  • Date
    16 November 2020
    FOTOGRAFO
    Le fotografie di Wowe ritraggono sia celebrità che persone comuni: ciò che gli interessa è presentare l’intera esistenza del soggetto. Priva di tragicità, la sua opera emana una generale positività che trasmette l’amore per l’esistenza e la fiducia nella forza creativa del genere umano.
  • Date
    17 November 2020
    PITTORE
    Protagonista veronese della pittura novecentesca, partecipò alla Biennale di Venezia del 1950. Le sue tele ritraggono con affetto la quotidianità di una vita, ma in modo affatto esclusivo: con la luce comunica i segreti della propria città e delle dinamiche familiari, in cui ogni spettatore può rivedersi.